Bonus vacanze 2020, a chi spetta e come richiederlo

Il pacchetto turismo previsto dal Decreto Legge Rilancio, prevede un bonus vacanze fino a 500 euro da spendere in Italia dal 1 luglio al 31 dicembre 2020.
La misura che vale 2,4 miliardi di euro ha l’obiettivo di rilanciare ed incentivare il turismo in Italia.

Cos’è il bonus vacanze

La misura è un contributo fino a 500 euro per le spese sostenute per soggiorni in Italia, alberghi, b&b, campeggi, villaggi turistici (imprese codice ATECO 55).

Chi può averlo

Possono ottenere il contributo i nuclei familiari con ISEE fino a 40 mila euro.
L’importo è modulato in base al nucleo familiare:
500 euro per tre persone o più
300 euro per due persone
150 euro per una persona

Come richiederlo

Il contributo può essere speso dal 1 luglio al 31 dicembre 2020: l’80% come sconto sul corrispettivo dovuto alla struttura ricettiva e il 20% come detrazione dall’imposta sul reddito. 

Per richiedere l’agevolazione occorre scaricare dal 1 luglio l’app dei servizi pubblici IO, scaricabile gratuitamente dagli store. Una volta scaricata, al fine di completare la procedura, occorre avere a portata di mano lo SPID o la carta d’identità digitale e l’Isee ordinario o corrente.  Il bonus attribuito al nucleo familiare sarà identificato sotto forma di codice da presentare all’albergatore, insieme al codice fiscale, al momento del pagamento.
Al momento del pagamento chi vuole usufruire del bonus, dovrà comunicare all’operatore turistico il codice univoco generato dall’app.
L’operatore a sua volta dovrà verificare la validità del bonus inserendo il codice univoco, il codice fiscale del cliente e l’importo del corrispettivo nell’area riservata dell’Agenzia delle Entrate.
In caso di esito positivo, l’operatore può confermare  l’applicazione dello sconto.

Il fornitore/ struttura recupererà lo sconto sotto  forma di credito d’imposta, un aspetto che ha destato, giustamente, qualche perplessità da parte degli stessi operatori. 

E’ bene precisare che il bonus non è obbligatorio, questo significa che non tutte le strutture lo utilizzerano.