Ginosa celebra il Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale con la mostra “Cent’anni di silenzio”

1918-2018 CENT’ANNI DALLA FINE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

Ieri sera ,presso il Palazzo della Cultura, si è svolta l’inaugurazione della mostra “Cent’anni di silenzio“,organizzata dall’associazione “Gruppo di Ricerca” con il patrocinio del Comune di Toscolano Maderno e del Comune di Ginosa.

La mostra nasce dal desiderio di ricordare in quest’anno tutti i soldati che hanno preso parte ad uno degli eventi più atroci del XX secolo: la Prima Guerra Mondiale.

All’interno delle teche del Palazzo della Cultura trovate cento reperti ritrovati sulle pendici del Monte Pasubio ,del Monte Grappa, dell’Altopiano di Asiago ,del Monte San Michele e lungo tutta la linea del Piave.

Cento reperti esattamente come gli anni che sono passati da quella atroce guerra.
Trovate di tutto: oggetti di uso comune , oggetti di lavoro e tutto il necessario per poter sopravvivere in quelle situazioni estreme.

Questa esposizione è un risultato di mesi di ricerche e studio con un unico obiettivo: far rivivere le memorie dei soldati.Un segno di profondo rispetto e onore che si è concretizzata nel riportare a casa le testimonianze della loro presenza sul fronte.

Molto importante è stato il contributo dell’Istituto Comprensivo Statale “G.Calò” ,con una teca dedicata ad alcuni reperti.

L’egregio lavoro che avrete modo di vedere in queste sere è stato possibile grazie all’autofinanziamento dei membri dell’Associazione Gruppo di Ricerca, che ringraziamo tantissimo per averci dato questa opportunità di conoscenza e memoria.

La mostra sarà visitabile fino  al 21 novembre nei seguenti giorni e orari:

giorni feriali: dalle 17:00 alle 19:00
giorni prefestivi e festivi: dalle 10:00 -alle 13:00 – dalle 17:00 alle 19:00

L’ingresso è gratuito.

Di seguito alcuni scatti