Ginosa, patrimonio rupestre: donato l’archivio fotografico originale degli architetti Bozza e Capone

Lunedì 10 agosto è stato donato al Comune di Ginosa l’intero archivio fotografico originale degli architetti Paolo Bozza e Maddalena Capone relativo alle chiese rupestri. Oltre 100 gli scatti, compresi i negativi, alcuni dei quali già pubblicati nei volumi “Chiese Rupestri a Ginosa’’ (1969) e “Le Chiese Rupestri di Ginosa’’ (1991).
Come ha dichiarato il  delegato alla cultura, dott. Angelo Moro,  questi scatti ci permettono di vedere da vicino i particolari delle chiese rupestri del territorio di Ginosa e di capire come si presentavano cinquant’anni fa.

A consegnare il materiale fotografico è stato il nipote di Bozza e Capone, il sign. Ivan Malvani.  Le foto saranno ben custodite presso la biblioteca comunale affinchè questo patrimonio sia fruibile a tutti.

Il contributo importante degli architetti Bozza e Capone 

Gli architetti Paolo Bozza e Maddalena Capone hanno dato un contributo importante al territorio, in termini di ricostruzione dell memoria storica. Lo testimoniano quei volumi su Ginosa che hanno donato e reso fruibili gratuitamente, sia online che offline. I volumi sono reperibili e consultabili a questo link  www.internetculturale.it

 

Photo credits: Angelo Moro