Il 1857, “un anno terribile” per Ginosa

Gli storici locali definiscono il 1857 “un anno terribile”per Ginosa.
Infatti,in pochi mesi si verificarono ben tre eventi tragici che hanno influito fortemente sulla storia della Comunità ginosina.

Il primo evento fu l’alluvione dell’11 gennaio 1857.Le piogge insistenti e le conseguenti infiltrazioni determinarono il crollo del Casale e la morte di 19 persone.

Dopo qualche mese, esattamente il 1 marzo,si sviluppò un incendio presso presso la Parrocchia,alloggiata nell’odierna chiesa dei Santi Medici . In quel tragico evento andarono persi gran parte degli arredi e molti documenti importanti dell’archivio.

I guai per Ginosa purtroppo non erano ancora finiti.
Il 16 dicembre un forte terremoto colpì la Puglia ,la Basilicata (Matera) e anche Ginosa dove il rione Casale franò definitivamente (tutt’oggi sono ben visibili i massi in bilico).
Per fortuna, non ci furono morti, perchè gli abitanti erano alla Novena di Natale.
In relazione a questi eventi gravissimi che determinarono la distruzione del rione Casale, gli abitanti furono costretti a trasferirsi.

Sapere la storia della nostra Comunità e con essa le varie tragedie che ha attraversato, ci aiuta a capire il presente  e a limitare alcuni danni nei limiti possibili.

 

Fonte “Ginosa:contrade,strade,e piazze di un paese antico”