L’edicole votive

Girando per Ginosa noterete delle piccole nicchie  dette anche edicole votive.
L’edicola deriva da “aedicula” e significa tempietto,piccolo santuario dove sono collocati i santi oppure i martiri.
Il committente era il padrone di un’abitazione oppure un gruppo di vicini di uno stesso quartiere.Le ragioni erano relative a dei pericoli scampati,per scongiurare dei terremoti,alluvioni o per dimostrare gratitudine al Signore o alla Madonna.

Molto interessante è l’aneddoto sull’edicola votiva “Il SOGNO

L’edicola che vedete in foto, fu posta negli anni 50, per volere di Daria Mele di Castellaneta,proprietaria dell’abitazione.
Dopo qualche anno, alla proprietaria venne in mente di togliere la nicchia.
Una notte la donna sognò una bambina che le diceva: “non togliermi di qua,questa è casa mia!”. 
Un pò stranita dal sogno, la signora chiese ad un’anziana donna il significato e le fu risposto che la Madonna era dispiaciuta dell’eliminazione della nicchia.
Quando l’abitazione fu venduta,la signora Daria raccomandò la nuova proprietaria, Damiana Di Tinco, di continuare a curare l’edicola.

L’edicola sempre ben curata si trova in via Olmo nel centro storico di  Ginosa.

Fonte :le luci del viandante:edicole votive,cappelle,e segni sacri di Ginosa e dintorni – Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco.