Puglia, la street art è legge: 4 milioni di euro per rigenerare luoghi e beni pubblici

Nei giorni scorsi il Consiglio Regionale della Puglia ha approvato la proposta di legge “Disposizioni per la valorizzazione, promozione e diffusione della street art” dei consiglieri Enzo Colonna e Sabino Zinni. In tal modo la Regione Puglia riconosce a questa arte, spesso criticata e mal vista, un valore volto a rigenerare luoghi e beni pubblici. Inoltre, sono stati annunciati investimenti per poter finanziare laboratori e progetti artistici nei comuni che hanno partecipato alla call dell’estate 2019.

Risorse per sostenere e promuovere l’arte urbana

La scorsa estate la Regione Puglia invitò con un’apposita call le amministrazioni pubbliche a presentare manifestazioni d’interesse volte a realizzare interventi di street art . Alla call risposero ben 91 amministrazioni pubbliche, tra cui comuni, province, scuole e università. Tra le domande, inizialmente, furono individuati 11 progetti “immediatamente cantierabili”.
Quest’anno, dando seguito agli impegni dati, la Regione ha stanziato altre risorse, rispettivamente 3 milioni e 640 mila euro, per dare via libera ad una procedura negoziale con altri Enti che avevano manifestato interesse.

Tra le novità della legge è che i comuni dovranno redigere un elenco comune dei luoghi pubblici o privati disponibili per la street art.
La Regione si impegnerà a segnalare le opere,sui portali regionali, al pari di altre attrattive. Inoltre, è previsto un premio annuale “Best street art work” che premierà le opere più belle sui vari territori della regione.