Tripadvisor: le recensioni dei viaggiatori che hanno visitato la Gravina di Ginosa

Qualche giorno fa,spinta dalla curiosità, ho dato un’occhiata alla panoramica delle recensioni lasciate su Tripadvisor sulla Gravina di Ginosa  ed è emerso che il 71% dei viaggiatori ha valutato la visita “eccellente”.  Alcune recensioni lasciate dai viaggiatori 

Le gravine sono uno scrigno di ricordi, i ricordi della terra : conchiglie marine, resti di preistoria, dall’ uomo di Neanderthal….grotte naturali….case grotta e poi le chiese….Le antiche chiese dei monaci basiliani.
Ci trovi anche le ferite : quelle di un terremoto di metà ottocento, quelle del terremoto di Pasolini e le ultime inferte dalla natura vendicativa delle stupidità dell’ uomo”

“Dalla preistoria ad oggi con grotte case rupestri in uno scenario spettacolare. Purtroppo il sito e in abbandono dopo una frana nel 2014 . La gravina era deserta e siamo entrati nella maggior parte delle case e grotte. DA VEDERE ASSOLUTAMENTE”

A differenza della sua “sorella” famosa, Matera, la Gravina di Ginosa è ancora poco conosciuta, e forse proprio per questo conserva quel suo fascino di vera autenticità.
Priva del turismo di massa, così come di punti d’informazione e accoglienza, può donarvi uno scenario dal fascino autentico, antico e suggestivo, valorizzato da opere storiche e naturali.
Racchiude in se l’incredibile bellezza di un borgo antico, completamente scavato nella roccia e risalente a migliaia di anni fa, quando per la prima volta l’uomo l’ha abitato.
Potrete passeggiare per le stradine, osservando le antiche case-grotte, ed entrare liberamente al loro interno per ammirare “la storia con i vostri occhi”: stanze, camini, mangiatoie, dispense; tutto è scavato nella roccia, ed è conservato in maniera impeccabile.
E potrete ammirare le antiche chiese rupestri, fra cui la chiesa di Santa Barbara risalente al 1100 e la chiesa di Santa Sofia del tardo 600, in cui vi sono raffigurazioni antiche e suggestive.
Un luogo senza tempo, dal fascino antico, magico e ipnotico, fra le murge, la gravina, le case-grotta, le chiese rupestri, il castello e la chiesa Madre.
Indicazioni stradali: Per raggiungere la Gravina e visitare le case-grotta, una volta giunti a Ginosa, proseguite fino a Piazza Orologio, dove troverete la Torre dell’orologio; potrete parcheggiare l’auto lì nei pressi e proseguire a piedi verso sinistra, in direzione della chiesa madre. Da lì potrete andare in ambo i lati, verso un settore o l’altro.

L’autenticità è la caratteristica che viene più apprezzata oltre al meraviglioso e surreale paesaggio rupestre
Non mancano le critiche ,Iinfatti anche nelle  recensioni positive  spesso ricorre ” lo stato di abbandono”.

Ovviamente,le recensioni sono ancora troppo poche, quindi il dato è molto relativo a approssimativo,ma rispecchia l’opinione generale di chi ha avuto modo di visitarla anche senza recensirla su Tripadvisor.

Se avete visitato anche voi la Gravina di Ginosa, lasciate una recensione qui su Tripadvisor https://www.tripadvisor.it/Attraction_Review-g1007734-d4414252-Reviews-La_Gravina_di_Ginosa-Ginosa_Province_of_Taranto_Puglia.html .  

Se invece non l’avete ancora visitata vi invitiamo a venire  anche per il periodo pasquale dove avrete anche l’occasione di vedere una delle manifestazioni più importanti: la Passio Christi 13 e 20 aprile